HomeMenu

Come vivere bene

Per vivere bene, come spiegato in quest'altro articolo, non dobbiamo solo avere una corretta comprensione delle malattie (conoscendo ciò che Hamer spiega), ma anche un corretto approccio generale alla nostra vita (che è anche il più semplice ed efficace).

Quest'ultimo credo sia ben descritto dalla metafora dell'ombrello.

Ci sono due modi per tenere un ombrello in piedi, fermo, in equilibrio:

  1. tenendolo con due dita sulla punta e lasciando che sia il suo stesso peso a farlo stare in piedi.

    ombrello tenuto con due dita
  2. Spingendo verso l'alto le estremità delle costole. Si lavora molto (ora spingendo più di un'asta che è stata abbassata, poi un'altra,...) e con cattivi risultati, poiché l'ombrello è sempre sbilanciato e in movimento (se teniamo l'ombrello per il manico facciamo la stessa forza che spingendo le estremità delle aste, lavoriamo allo stesso modo ma da un punto diverso).

    ombrello spinto dalle aste

La prima opzione corrisponde a chi mette Dio al centro della propria vita (non solo a parole), la seconda corrisponde a chi cerca di mantenere l'equilibrio nella propria vita attraverso "trucchi", conoscendo molte cose ma non le più importanti.

Nell'aspetto corporeo, mantenere l'equilibrio in tutte le circostanze mutevoli della vita (ambientali - freddo, caldo,... -, relazionali - litigi -, sociali - disoccupazione -,...) significa mantenere la salute.

L'equilibrio del corpo e dell'anima sono i presupposti per agire molto e bene. Se siamo malati, c'è poco da fare. Se siamo sani ma ci agitiamo facilmente, non faremo molto bene nemmeno noi, perché sprechiamo il nostro tempo e la nostra energia e quella degli altri.

L'ombrello è il nostro corpo e la nostra anima. Mantenere il corpo in equilibrio (in salute) ci aiuta a mantenere l'anima in equilibrio, ma potrebbe non essere sufficiente.

Le due dita con cui teniamo l'ombrello sono le due risposte alle due domande fondamentali: chi siamo e cosa facciamo qui (siamo figli di Dio se siamo battezzati e siamo in grazia e siamo qui per dare gloria a Dio).

Non ci serve a nulla avere un corpo sano e una vita senza difficoltà se non sappiamo a cosa dedicarlo, o se lo dedichiamo alla cosa sbagliata, come chi prende (inconsapevolmente) un ladro per compagno di viaggio.

Queste due verità sono la base della nostra buona vita:

Queste due verità sono le più importanti. Santa Bernadette (la veggente di Lourdes), che vide la Vergine a 13 anni ma era ancora analfabeta e non poteva studiare la dottrina religiosa, poté fare la prima comunione perché almeno conosceva queste due verità.

Se non conosciamo queste due verità, non importa quanti soldi, salute, fama, ecc. abbiamo, non ci renderanno felici: "con questo nuovo libro, macchina, lavoro, corso, terapia,... sarò finalmente felice" (perché no, c'è sempre "qualcosa che manca", perché siamo fatti per l'infinito (*) e solo queste due verità ci "collegano" con esso) (**).

(*) "Ci hai fatti per Te e il nostro cuore è inquieto finché non riposa in Te". Confessioni di Sant'Agostino, I, 1, 1.

(**) Oltre a conoscere queste verità, dobbiamo metterle in pratica ("la fede senza le opere è fede morta" Giacomo, 2,24).


3/2/2024 Nuovi articoli su 3 livelli terapeutici e Come vivere bene.

22/1/2024 Nuovi articoli su Hamer e farmaci e Hamer e l'acqua di mare.

In Spagna, puoi acquistare acqua di mare a buon mercato in qualsiasi dietetica (per esempio qui), farmacia, e in alcuni supermercati.

O in questo panificio biologico che fa il pane con l'acqua di mare (e lo vende anche).

Ci sono 7 aziende che imbottigliano e vendono acqua di mare perché ci sono molte persone che bevono acqua di mare ogni giorno.

Se diventi una massa critica di persone interessate all'acqua di mare in Italia, appariranno aziende che la venderanno.

Quindi sta a te, condividendo queste informazioni incontrando i tuoi amici, per telefono o sui social network, creare le condizioni affinché queste aziende appaiano e rendano l'acqua di mare ancora più accessibile a tutti.

Copyright  -  Informazioni legali e sicurezza   La preghiera del rosario (meglio se in latino) è la nostra ultima e unica risorsa.
torna su